Sabato, 24 giugno 2017 - ORE:00:38

Lo zoo di Copenaghen sembra un mattatoio

zoo di copenaghen

zoo di copenaghen

Cosa avviene nello zoo di Copenaghen

giraffaMeno di un mese fa lo shock del mondo alla notizia della vera e propria esecuzione di un cucciolo di giraffa solo perché “di troppo”. Il piccolo Marius era insomma nel posto sbagliato al momento sbagliato. La freddezza con cui è stato ucciso, sembra nulla paragonata alla macabra vivisezione a cui hanno sottoposto il suo corpo per poi darlo in pasto a dei leoni. Tutto questo in diretta, davanti ad un pubblico. Un pubblico con dei bambini. La lucida pazzia con cui questo zoo e i suoi responsabili hanno gestito l’ondata di indignazione mediatica proveniente da tutto il mondo è avvilente,lascia senza parole e senza alcuna forza di replicare. A sentire le parole del direttore dello zoo, Steffen Straede, quello che fanno lo fanno in nome della scienza e del supposto “benessere” degli animali dello zoo. Di esemplari come Marius ce n’erano già, era inutile tenerlo. Puro delirio di onnipotenza umana?

I leoni di troppo

leoneProprio mentre la critica si scatenava sul web e si pensava che più in basso di questo non potessero scendere, la tristissima notizia che il Treblinka del mondo animale continua a mietere vittime: questa volta le innocenti vittime sono stati ben quattro esemplari di leoni. Due adulti e due di circa 10 mesi, dei cuccioli quasi. Questa volta la scusa è stata l’introduzione nell’ambiente dei leoni di un nuovo maschio che avrebbe messo in pericolo l’equilibrio nell’habitat ricreato, e che quindi la soluzione più rapida e veloce sarebbe stata quella di eliminare i leoni “di troppo”.

L’opinione pubblica sembra essersi mobilitata sul serio, senza però alcun tipo di risultato, né di presa di coscienza, da parte degli artefici o finanziatori della carneficina. In un’epoca in cui la lotta alla vivisezione e al maltrattamento animale non sono più comodi tabù a cui tutta la gente si abitua, per così dire, “quieto vivere”, l’uccisione arbitraria di animali indifesi, costretti già ad una cattività umiliante ed opposta alla loro natura selvaggia e libera, non può restare impunita e non giudicata; bisognerebbe dare una lezione a questi tipi di umanità, dargli la caccia  e rinchiuderla in penose gabbie, esposte per il semplice piacevole diversivo di turisti e curiosi. Possibilmente animali.

leoni



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 45 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.