Giovedi, 29 giugno 2017 - ORE:11:07

Whitney Houston, muore a Beverly Hills, si sospetta overdose


The Voice”. E’ così che tutto il popolo americano ricorda la cantante e attrice statunitense Whitney Houston. Sabato pomeriggio alle 15.55 ora locale (00.55 di domenica in Italia) la celebre cantante è stata trovata senza vita in una camera di hotel al quarto piano a Beverly Hills. La Cnn afferma che sia stata trovata immersa nella vasca con un quantitativo di pillole elevato sparso nel bagno. Si presuppone quindi, che la donna sia stata stroncata da un overdose da pillole o farmaci. Le cause reali della morte sono tutt’ora incerte. L’autopsia ci comunicherà il resto. Rimane solo il rammarico di aver perso una grande icona della musica.

Oggi è sicuramente un giorno triste per tutto il mondo della musica, poichè ci abbandona Whitney Houston; lei che è stata un pezzo della storia musicale globale, dove i suoi numeri verranno ricordati per sempre. Fu tra le prime cantanti di colore, che negli anni 80 (ormai quasi 35 anni fa) fece da spartiacque per tutto quel mondo di cantanti di colore, sino ad allora precluso. Possiamo realmente considerare Whitney come una delle icone che hanno cambiato il modo di vedere la musica, concependo un nuovo sound tra il blues e il soul. Le sue straordinarie doti canore lasciavano spazio anche ad altri generi musicali, quali il country, il gospel e il pop. Una voce sicuramente di notevole volume, ma quello che fungeva da arma supplementare era lo straordinario controllo vocale. Infatti quelle variazioni di suono, che attualmente vengono insegnate anche nelle migliori scuole di canto, o in reality show come Amici, erano già una caratteristica imprescindibile di Whitney Houston.

Sin dall’infanzia infatti aveva dimostrato una notevole intonazione e, già all’età di 15 anni, ottenne il suo primo contratto discografico. I genitori avevano notato le potenzialità di Whitney sin da subito. Così fu proposta al mondo dello spettacolo non solo come cantante, ma anche come modella e attrice. Agli inizi del 2003 inizia però il periodo buio di Whitney Houston: la vita privata condiziona la cantante a tal punto da spingerla all’utilizzo di droghe. Il matrimonio andato a rotoli con il famoso atleta Bobby Brown, ha creato molto scompiglio nella vita sentimentale della cantante. Arriviamo quindi ad un periodo (che va dal 2003 al 2011) in cui Whitney Houston si mostra segnata dal tempo e dimagrita di diversi chili. Molte fonti affermano, che diversi suoi concerti e tour fossero stati annullati non tanto per lo stato di salute cagionevole della donna, quanto per il suo riccorrente disinteresse per il mondo della musica e dello spettacolo.

Forse questa celebre cantante aveva dato veramente tutto? Lei, che si era sempre dedicata anima e corpo al mondo della musica, forse si era stufata? A queste domande non possiamo rispondere, perchè solo lei conosce tutta la verità; tuttavia, possiamo comunque supporre che dentro di lei fosse cambiato qualcosa. Anche la causa con il padre è un segnale forte, che lascia comprendere quanto certi individui vogliano trarre profitto da chi ha del talento puro. Infatti John Houston, suo padre, le aveva fatto causa per 100 milioni di dollari, affermando che la figlia cantante non gli aveva pagato quanto gli spettava per averla aiutata nella sua carriera e per averla aiutata nelle controversie degli ultimi anni.

E’ una storia che non si conclude certamente a lieto fine, ma i fan ricorderanno comunque questa cantante come una delle più gloriose star di colore di tutti i tempi.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 44 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.