Giovedi, 19 ottobre 2017 - ORE:22:05

Proteste Grecia, Amnesty International denuncia: “Foto ritoccate”


Proteste Grecia

Smartwatch free

Amnesty International denuncia un fatto gravissimo: «Foto ritoccate per nascondere le torture della polizia»

Uno scenario che ha dell’incredibile. Secondo Amnesty International, organizzazione internazionale per la salvaguardia dei  diritti umani, la polizia greca avrebbe torturato 4 dei presunti rapinatori di banca che lo scorso febbraio avevano fatto irruzione nella banca Kozani nel nord della Grecia. Secondo una breve ricostruzione i 4 sarebbero stati torturati e picchiati a sangue, per poi essere schedati e fotografati.

tortura-greciaI maltrattamenti subiti dalle autorità e la crisi economica

Il problema sorge nel momento in cui vengono effettuate le fotografie. Ebbene si, le foto, secondo Amnesty International, sono state ritoccate per celare alla stampa e alla popolazione greca i maltrattamenti subiti dai 4 malcapitati. E si suppone pure che non sia il primo caso di manomissione di prove avvenuto in questi mesi. D’altronde la Grecia è in piena crisi economica e la gente in rivolta fa la fame per le strade. Vengono presi d’assalto supermercati e negozi, ma qui non si tratta di banditi, si tratta di gente comune, persone furiose, famiglie che non sanno più come sopravvivere all’effetto crisi.

Rivolte e rapine nei supermercati

Ma il dato che fa più paura alla Grecia è che questo episodio fa solo da cornice ad una più ampia e grave situazione nazionale, dove si stanno giorno dopo giorno creando gruppi di sostegno contro quel sistema capitalista che vorrebbe inglobati da potenze estere, tra i quali anche la Germania, molti dei beni e dei capitali nazionali che hanno caratterizzato  gran parte dell’economia e della storia greca.

Proteste Grecia: La rivolta degli agrumi

Non a caso risulta essere di pochi giorni fa la protesta portata avanti da 150 imprenditori agricoli e produttori di agrumi che si sono rifiutati di distruggere, come imposto dall’Unione Europea, tonnellate di arance e limoni per stabilire il prezzo massimo di vendita. E cosa ne hanno fatto della merce? L’hanno caricata su un camion e l’hanno distribuita nelle piazze gratuitamente alla popolazione che intanto  cerca di sopravvivere come può in un clima di caos assoluto.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 24 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.