Martedi, 27 giugno 2017 - ORE:07:09

Iran, la terra continua a tremare


iran

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 5.7 è stata registrata alle 7:45 ora locale (le 5:15 in Italia) nel sudest dell’Iran, al confine col Pakistan. Secondo i rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs), il sisma ha avuto ipocentro a 68,3 km di profondità ed epicentro 107 km a est di Khash. Non sono disponibili al momento informazioni su eventuali ulteriori danni a persone o cose. La zona è la stessa colpita martedì da un violento terremoto di magnitudo 7.8, il cui bilancio delle vittime è ancora incerto. Gli Usa hanno dato la propria disponibilità ad aiutare il Paese.

Il Papa. «Ho appreso con tristezza del violento sisma che ha colpito le popolazioni dell’Iran e del Pakistan, portando morte, sofferenza, distruzione». Così il Papa, che prega «per le vittime e per tutti coloro che sono nel dolore» e manifesta «al popolo iraniano e a quello pakistano» la sua «vicinanza».

Le scosse si ripetono

Nella notte, alle 3:20 ora locale (00:50 in Italia), anche il sudovest dell’Iran è stato interessato da un terremoto di minore entità: magnitudo 4, con ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro 93 km a ovest-sudovest di Firuzabad, capoluogo dell’omonima provincia. Distrutta un’intera città. Il Guardian, citando fonti iraniane, scrive che la città di Hiduch, nel sudest dell’Iran, è stata interamente distrutta dal sisma. La scossa di martedì è stata avvertita in tutti i Paesi del Golfo, nelle metropoli del Pakistan, in Bahrein, a New Delhi, in India, dove i palazzi hanno tremato, così come nella città satellite di Gurgaon. Il sisma ha fatto tremare la terra anche in Gujarat, Punjab e nella vallata himalayana del Kashmir, colpita da un forte terremoto nel 2005. A Dubai sono stati evacuati i grattacieli.

Ecco quanto dichiarato dal segretario di Stato Usa John Kerry

Gli Stati Uniti sono «pronti a offrire assistenza in questo momento difficile» a Iran e Pakistan colpiti dal terremoto, nonostante le tensioni con Teheran, ha detto il segretario di Stato Usa John Kerry che ha offerto l’aiuto di Washington e presentato le sue «più profonde condoglianze» alle «famiglie delle vittime, ai feriti e alle comunità che hanno subito danni alle loro case e alle loro proprietà » nel sisma di ieri. Nonostante i sentimenti anti americani prevalenti nella maggioranza della popolazione, gli Usa erano intervenuti anche nei soccorsi per i terremotati del Kashmir devastato dal potente sisma del 2005.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 48 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.