Venerdi, 24 febbraio 2017 - ORE:11:24

Ethan è libero, ucciso il suo sequestratore


ethan

Per il rapitore di Ethan la fine più tragica

Sono stati sette giorni di assedio ma, alla fine, l’Fbi ha deciso di intervenire. La scorsa notte è scattato il blitz che ha permesso la liberazione di Ethan, oltre che la morte del suo sequestratore. Ciò avveniva perché le forze speciali erano convinti che la vita del bambino fosse in pericolo.

Stando alla ricostruzione fornita dagli agenti federali, durante la notte i negoziati si sono interrotti e il rapitore ha preso una pistola in mano. Questa sarebbe stata la causa che ha fatto scattare la decisione di intervenire.
Molto poche, ad ogni modo, le ricostruzioni del raid.

Il bambino al momento sta bene

Il capo dell’ufficio dei federali di Mobile, Steve Richardson, al termine dell’operazione che aveva portato avanti per quasi una settimana i negoziati con Jimmy Lee Dykes nel tentativo di risolvere la crisi, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ufficiali:
“L’uomo stava impugnando un’arma, ecco perché’ siamo entrati, per salvare il bambino. Adesso Ethan ride, scherza, gioca e sta mangiando”.

Gli fa eco lo sceriffo Wally Olson che, ad ogni modo, non ha risposto alla domanda se Ethan avesse visto uccidere il suo sequestratore: “E’ un bambino molto speciale, ha affrontato tutto con grande spirito di resistenza”, si è limitato a rispondere. I vicini di Dykes hanno raccontato di aver sentito “una forte esplosione provenire”.

Fortunatamente, dopo una settimana, questa sfortunata vicenda è giunta a una conclusione. Il bambino sta bene ma, purtroppo, bisogna registrare la fine di Jimmy Lee Dykes, un uomo disturbato cui bisognava, in precedenza, fare molta più attenzione.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 6 seconds
Scrivi la tua opinione


  • Ti potrebbe interessare

  • Link che ci piacciono

    Copy to clipboard Update my DFP setup
  • Leggi qui

  • Consigliato

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.